La zuppa di cipolle gratinata…

Sazi e appagati da sformati, frittate, torte di cipolle…..e’ ora di disintossicarci con….la cipolla, che e’ risaputo essere il massimo della disintossicazione!….

Caterina de’ Medici, andata sposa nel 500 al re di Francia, ben sapeva le doti della cipolla che abbondava nelle terre francesi e chiese ai suoi cuochi venuti dall’Italia di inventarsi una ricetta gustosa che salvasse il suo sposo dalla funesta gotta, male d’altronde che affligge quasi tutti i buongustai!….
Anche noi copieremo umilmente la loro ricetta e faremo dorare dolcemente le cipolle affettate finemente in burro e olio….qualche cucchiaio di farina e vino bianco e, evaporato, brodo a coprire..
subito il tutto si trasforma in crema…
Ma ora viene il bello…versiamola nelle terrine singole coprendola con fette di pane toscano abbrustolito e…dulcis in fundo…una abbondante grattata di fontina (o emmenthal)….
Nel forno a 250 gradi per qualche minuto….
A questo punto le serviamo in tavola caldissime….e quando i cucchiai con poca fede affondano in questa crema paradisiaca, tutti capiamo finalmente perche’ i francesi, dal 500 in poi, dopo ogni nottata di bisbocce, corressero ai bistrot di Les Halles a disintossicarsi con la “salutare” zuppa di cipolle…Fabio-La-Rosa-Noval-58
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s